museomix-community-toscana-b

È nata la community toscana di Museomix!

Posted on Posted in News

Quando si dice che Museomix è anche un’occasione in cui le persone si possono incontrare per dare vita a contatti utili e condividere idee e percorsi comuni, è proprio vero!  A unirli c’è la passione per i musei e la voglia di sperimentare creativitamente un nuovo modo di vivere spazi e collezioni museali. Tornati a casa, dopo l’esperienza Museomix, resta sopratutto la voglia di ripetere e sperimentare ancora e, se possibile, farlo anche nei musei dei propri vissuti e del proprio territorio. La community toscana di Museomix nasce proprio così: dall’incontro tra alcuni partecipanti nei quattro musei dove si è svolta la prima edizione italiana 2016, la maggior parte a Museo Tolomeo di Bologna,  ma anche al Museo Carlo Zauli di Faenza, al CAOS – Centro Arti Opificio Siri di Terni e ovviamente tutti in stretto contatto con i museomixer del Museo Civico del Risorgimento e della Resistenza di Ferrara, tramite i canali di Museomix Italia. E nasce sopratutto dalla voglia di sperimentarsi anche nella cosiddetta “culla del rinascimento”.

Quindi, “museomixiamo” anche in Toscana nel 2017? Speriamo di sì!

La community toscana – adesso ci chiamiamo così ma siamo soprattutto degli appassionati museomixer – si è riunita periodicamente a Firenze presso il Caffè Letterario del Complesso de Le Murate  e Le Murate PAC Progetti Arte Contemporanea con l’intenzione di capire come “esportare” quest’esperienza anche in Toscana, promuovendola in alcuni musei interessati e supportandoli nel proprio percorso di candidatura. 

Grazie alla partecipazione al Workshop fiorentino in occasione della Conferenza “Museum Digital Transformation” del 24/03 presso il Grande Museo del Duomo di Firenze e con un tenace lavoro individuale e collettivo, siamo orgogliosi di aver individuato la candidatura di due importanti musei toscani per l’edizione 2017: il Museo della Ceramica di Montelupo Fiorentino e presso il Complesso Museale Santa Maria della Scala di Siena.

Solo noi però non siamo abbastanza! Pertanto cerchiamo nuovi interessati da coinvolgere ma anche ostinati titubanti da convincere – toscani e non -. mossi dalla voglia di mettersi in gioco e con un forte spirito creativo e collaborativo. “People make museums”, è lo slogan che tanto ci appassiona, ma è anche vero che  “people make communities”…  e noi ce lo auguriamo. Quindi, contattateci e seguiteci e appassionatevi insieme a noi alla metafora del remixaggio. Vi aspettiamo!

Presto i dettagli dei prossimi eventi che stiamo preparando in Toscana , tra cui gli Aperomix  nei due musei toscani, in cui iniziare a conoscere gli aspiranti Museomixer 2017.

Chi siamo ( presenti per adesso):

Per informazioni:

Paolo Mazzanti – referente community toscana  toscana@museomix.it

 

 

  Nascita di una community? A Firenze con i remixer si chiacchiera del futuro di @museomixit !   Un post condiviso da BAM! Strategie Culturali (@bamstracult) in data: